Come se mangiassi pietre. di W.Tochman

«Il primo passo, il secondo, il decimo, più e più lontano. Continuavo a chiamarlo. Si era girato. Ventesimo passo, trentesimo. A pochi metri dal capannone della fabbrica i cetnici lo fermarono e gli fecero gettare via la sua borsa. La catasta di valigie dev'essere stata alta come un palazzo di due piani. Kiram guardò ancora verso di noi. Poi entrò nel capannone».

Quel giorno il caldo era insopportabile, la gente non aveva da bere. Tra i serbi c'erano i vicini di casa delle donne, i loro colleghi di lavoro, amici di scuola. Gli alunni riconoscevano i propri maestri e professori.

Un racconto asciutto che ci racconta "del dopo"  , nella ex Jugoslavia, a guerra finita. 
Cosa è successo "dopo"?
Dopo che è scoppiata la pace ...
Dopo che la gente è tornata a casa ...
Dopo che le mogli hanno perso i mariti ...
Dopo che la casa di una vita è in un nuovo stato ...
Dopo che un tuo caro ti viene restituito in un sacco ...
Dopo che torni dove tutto è iniziato ...
Dopo che torni dove tutto è finito ...
Dopo ...
Un libro per non dimenticare ... anche se abbiamo già dimenticato ...

Commenti

  1. qualcuno scriva pure un libro per non dimenticare dove lascio le chiavi e il telefonino

    RispondiElimina
  2. spero che ti renda conto di quanto idiota e fuori luogo sia la tua affermazione ... ma probabilmente sei talmente idiota e imbecille da non rendertene conto altrimenti avresti avuto il buon gusto di rimanere nel silenzioso anonimato ... provo pena per chi ti ha messo al mondo ... cretino.

    RispondiElimina
  3. o magari lo scrivesse per non farti dimenticare che sei un essere umano
    che mette a serio repentaglio la sua specie ...
    quando in un blog o sito trovate la possibilità di commentare senza sbarramenti che sono odiosi e di intralcio al libero pensiero abbiate almeno la compiacenza di darvi un nome o un nick ..
    non sciupate la libertà che vi è stata offerta per liquidare con 2 battute un post che parla di un libro serio e che merita il massimo rispetto ..
    vedi io sono un amministratore del blog e non amo cancellare i commenti ma decisamente mi fai pena
    e comunque grazie della visita anche se potevi risparmiartela

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

Color Tex N.11 - COWBOYS

Il Grande Blek - Raccolta n. 14

Blek il nemico dei Piedi Neri

Color Tex N.10

Il Grande Blek – raccolta n. 95