Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2012

L'ottava vibrazione. di C.Lucarelli

Immagine
"Tutte le volte che si allentava il nodo della cravatta, il signor Cappa batteva l'unghia del pollice contro la superficie inamidata del colletto. Agganciava il nodo con l'indice, tirava piano verso il basso e poi, sempre, un piccolo colpo con la punta del pollice sulla cellulosa irrigidita, un piccolo colpo secco, all'indietro, come per lanciare una biglia, tutte le volte. Non serviva a niente, non aveva significato, e se anche gli avessero chiesto il motivo per cui lo faceva lui non avrebbe saputo cosa rispondere, perché non si era mai accorto nemmeno di farlo. "

"Si sentiva. Si sentiva nell'aria che schiacciava la città. C'era qualcosa di diverso in quell'aria immobile e pesante, calda come in un forno, un odore aspro di metallo e fumo bagnato, un brivido elettrico, che sapeva di bruciato e faceva rizzare i peli sulle braccia. Era già stagione di piogge, ma non è aria di temporale quella che possono sentire tutti, da Massaua e lungo la costa, olt…

La sottile linea scura

Immagine
A Fine Dark Line di Joe R. Landsdale

Mi chamo Stanley Mitchell Jr. Tanto mi ricordo , tanto intendo scrivere. Siamo nel 1958 a Dewmont, Texas in una afosa e interminabile estate dove il curioso tredicenne Stanley lavora nel Drive-In del padre e mette il naso in un segreto che doveva rimanere nascosto. E’ la perdita dell’innocenza in piena e perfetta naturalezza: un mondo stravolto che per lui cambierà per sempre.  Lansdale attraverso una sapiente miscela magica,  ricrea i sapori, le voci, e le atmosfere di   un’epoca ormai lontana e per molti mai dimenticata che d’incanto riemerge per essere bevuta tutta di un fiato.  «Nell'invecchiare - e, in realtà, non è che sia poi così vecchio: neanche arrivo ai sessanta - scopro che per me il passato ha più importanza del presente. Non sarà un bene, però è la verità. All'epoca tutto era più intenso. Il sole era più caldo. Il vento più fresco. I cani più svegli..... Non sempre la verità da soddisfazione e, a tirar le somme, carne e polvere…