I ribelli di Cuba

Cuba libre?? che c'entra con Tex?? sarà strano ma è vero e dopo l'avventura in Patagonia dello scorso anno ci ritroviamo ancora in America Latina e sempre ben lontano da quelle location che ci resero familiare il ranger e che amiamo da sempre. Papà Bonelli si faceva spedire una rivista illustrata dall'Arizona e il fido Galep riproduceva fedelmente i paesaggi in essa fotografati. Ma tant'è e questa volta può aver dipeso dal disegnatore Orestes Suarez natio dell'isola caraibica e scovato dal Bonelli stesso come accennato nell' introduzione del numero 24 della serie Texone.
Lo sceneggiatore è lo stesso dello scorso anno, il mio coetaneo Mauro Boselli al quale lamentavo la "lontananza" eccessiva del nostro eroe da casa, ma ho visto che è tempo perso e la sceneggiatura è del solito Nolitta Guido al secolo Sergio Bonelli, l'editore, credo, più amato d' Italia.
La storia, alquanto improbabile anche quest'anno, e resa graficamente molto bene dal Suarez suddetto, vede il "nostro" alle prese con i riti magici del vudù e della santerìa nel contesto della guerra di liberazione degli schiavi negri dell'isola contro l'oppressione spagnola e il dominio dei latifondisti della canna da zucchero.
Tex Weldon (nome fittizio usato a Cuba) o Tex Guevara si abbina in un attimo nella vicenda che lo vede a fianco dei macheteros e mambises contro gli oppressori spagnoli tra i quali primeggiano per crudeltà i voluntarios giunti dalla lontana Spagna a contrastare gli insurrectos.
Brevemente la vicenda che parte dalla Louisiana dove Tex viene chiamato in tutta segretezza dall'amico Montales, qui in veste Carson e allora torno a dire a quando tutti i 4 pards insieme nel Texone??, perchè il figlio di un suo ricco amico è stato rapito, sfruttando i riti magici del vudù (vodoo) e la superstizione dei servitori negri, dal terribile Rayado un ribelle cubano dedito ai riti venefici che vorrebbe in cambio armi e denaro ma che ormai combatte una guerra tutta personale.
E così l'avventura si sposta a Cuba devastata da una guerra brutale e dove tra mille peripezie riuscirà a porre fine alle nefande gesta del pazzo stregone e del crudele colonnello Agreda riportando in patria il ragazzo rapito e lasciando i suoi ribelli al grido ..
adios amigos Cuba libre !!
al prossimo anno nella speranza che si possa finalmente assistere ad una avventura di tutti e quattro i nostri eroi e dei navajos della splendida e magica Arizona ..
TEXONE N.24 - Giugno 2010

Commenti

  1. correttore di bozze21 marzo 2011 15:58

    apportate modifiche alla bisogna
    ;)

    RispondiElimina
  2. non capisco perchè ci sia bisogno di creare storie fuori dal contesto originario ... a breve vedremo il ranger nelle Marche? ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

Color Tex N.12

Da "Le Voci del Bosco" di Mauro Corona

Color Tex N.11 - COWBOYS

Il maestro di Nodi. di M.Carlotto

Fosse 'a Madonna